Apollonio di Tyana

Testi in cui si parla di Apollonio Sono numerosi i testi in cui si parla di Apollonio: L’opera fondamentale è: “Vita di Apollonio di Tiana”, composta da Filostrato, attorno al 220, su incarico di Giulia Domna (ma dopo la morte di lei), moglie dell’imperatore romano, Settimio Severo (193-211), madre dell’imperatore Caracalla, che quasi adoravano Apollonio