Principi guida

In primo luogo i due principi del sapiente Apollonio di Tyana
(* da ” Vita di Apollonio di Tiana ” di Filostrato, traduzione di Dario Del Corno, Milano, 1978), vissuto nel I. sec. d.C. e mio compaesano :

  1. Io devo andare dove mi conduce la sapienza!
  2. In ogni mio atto, io miro alla salvezza degli uomini!

Ecco i dieci principi, compresi quei due già citati, dello stesso sapiente, scelti tra tanti:

  1. La regalità è la cosa più grande che esista fra gli uomini, ma non si insegna…!
  2. Non essere cortese soltanto alla fine: siilo anche al principio!
  3. Io devo andare dove mi porta la sapienza!
  4. In ogni mio atto io miro alla salvezza degli uomini!
  5. Un solo uomo eminente per virtù trasforma la democrazia nel governo del migliore …!
  6. Io prego affinchè vi sia giustizia nè si contravvenga alle leggi, che i sapienti siano poveri e ricchi tutti gli altri, ma senza frode!
  7. Alla rivendicazione della libertà spirituale corrisponde la liberazione fisica!
  8. Se al tiranno appartiene tutto il mondo, è più nobile morire allo scoperto che vivere nascosti!
  9. Il dio che ha concesso a Nerone di ispirare paura, a me ha concesso di non provarla!
  10. Possa io conoscere uomini buoni, ma ignorare i malvagi ed essere da loro ignorato!